sabato 30 novembre 2013

Immacolata Concezione della B. V. Maria: Salmo 98,1

Ruminare i Salmi - Salmo 98 (Vulgata / liturgia 97),1:

CEI Cantate al Signore un canto nuovo,
perché ha compiuto meraviglie.
NV Cantate Domino canticum novum,
quia mirabilia fecit.

Efesini 1,3-4 Benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo,
che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo.
In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo
per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità,
Luca 1,26-28 L’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te».

Bernardo di Clairvaux: Abbiamo cantato un canto nuovo al Signore che opera meraviglie nella vittoria con cui la nostra fede ha vinto il mondo, nell’uscita dalla fossa della miseria e dal fango del pantano, quando il Signore ha stabilito sulla roccia i nostri piedi e guidato i passi.
(In Cant. I,9. Caeterum vos, si vestram experientiam advertatis, nonne in victoria, qua vicit mundum fides vestra, et in exitu vestro de lacu miseriae et de luto faecis, cantastis et ipsi “Domino canticum novum, quia mirabilia fecit”? Rursus cum adjecit primum supra petram statuere pedes vestros, et dirigere gressus vestros; puto quod et tunc nihilominus pro indulta novitate vitae immissum sit in os vestrum canticum novum, carmen Deo nostro.)

Se la benedizione con cui Dio ci benedice in Cristo, che ci libera dal pantano del male e della morte, è meraviglia di Dio da cantare, ancora di più lo è la benedizione che riposa su Maria, che a quel fango l’ha completamente sottratta.


Nessun commento:

Posta un commento