domenica 7 luglio 2013

XV domenica del tempo ordinario, anno C: Salmo 19,10-11


Ruminare i Salmi - Salmo 19 (Vulgata / liturgia 18),10-11 (XV domenica del tempo ordinario, anno C)

CEI I giudizi del Signore sono fedeli, ... più dolci del miele.
TILC Le decisioni del Signore sono valide, ... più dolci del miele.
NV Iudicia Domini vera, ... et dulciora super mel.

Colossesi 1,19: È piaciuto a Dio che abiti in Cristo tutta la pienezza
Luca 10,28: fa’ questo e vivrai

S. Tommaso d'Aquino:
I diletti spirituali sono più dolci di quelli sensibili, materiali, perché:
1. godono di un bene superiore
2. dilettano l'interiorità, che è più forte della sensibilità
3. sono un godimento quieto e pieno, nel quale si trova riposo

Sed numquid spirituales delectationes sunt delectabiliores? Dicendum est quod sic: et est triplex ratio. Una ex parte boni delectati quod est potius bonum, et ex causa delectationis, quod est majus bonum, ergo magis delectabile. Secunda ex parte potentiae delectantis, quia vis intellectiva est fortior sensitiva. Tertia ex modo delectationum. Corporales delectationes consistunt in fieri et in motu; sicut in cibis et in aliis. Motus autem est quid imperfectum; et quoddam futurum et praeteritum importat; quia non habetur totum simul. Spirituales autem delectationes non sunt in motu: quia consistunt in amando et intelligendo bonum, quod non est in motu. (Super Psalmo 18 n. 7)

La grande "decisione" di Dio è farsi pienamente presente in Cristo. In, per e con lui, si apre a noi la via della vita.
Siamo chiamati a gustare la dolcezza di questo progetto e a realizzarlo in concreto.


Nessun commento:

Posta un commento