domenica 12 gennaio 2014

II domenica del tempo ordinario, anno A: Salmo 40,8-9

Ruminare i Salmi - Salmo 40 (Vulgata / liturgia 39),8-9 (II domenica del tempo ordinario, anno A)

CEI: Nel (rotolo del) libro su di me è scritto
di fare la tua volontà
TILC: Nel libro è scritta per me la tua volontà.
NV: In volumine libri scriptum est de me.
Facere voluntatem tuam, Deus meus, volui.
V: In capite libri scriptum est de me, ut facerem voluntatem tuam.
Nuova Riveduta: Sta scritto di me nel rotolo del libro.
Dio mio, desidero fare la tua volontà

1Corinzi 1,1-2 Paolo, chiamato a essere apostolo di Cristo Gesù per volontà di Dio, e il fratello Sòstene, alla Chiesa di Dio che è a Corinto, a coloro che sono stati santificati in Cristo Gesù, santi per chiamata…
Giovanni 1,32-33 Giovanni testimoniò dicendo: “Colui che mi ha inviato a battezzare nell’acqua mi disse: ‘Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo’”.

Tommaso d’Aquino: In quanto uomo, Cristo ha una volontà umana, internamente mossa da Dio ad aderire alla volontà divina; e così egli vuole compiere la volontà divina.
(quidquid fuit in humana natura Christi, movebatur nutu divinae voluntatis, non tamen sequitur quod in Christo non fuerit motus voluntatis proprius naturae humanae. Quia etiam aliorum sanctorum piae voluntates moventur secundum voluntatem Dei, 'quae operatur in eis et velle et perficere', ut dicitur Philipp. II. Licet enim voluntas non possit interius moveri ab aliqua creatura, interius tamen movetur a Deo. Et sic etiam Christus secundum voluntatem humanam sequebatur voluntatem divinam, secundum illud Psalmi: 'ut facerem voluntatem tuam, Deus meus, volui’)

Giovanni il Battista è chiamato a battezzare con l’acqua.
Gesù è chiamato a battezzare nello Spirito Santo.
Paolo è chiamato a essere apostolo di Gesù.
I cristiani (di Corinto) sono chiamati alla santità.
A che cosa sono chiamato io?
La volontò di Dio mi è svelata nella Parola.


Nessun commento:

Posta un commento