sabato 21 settembre 2013

XXVI domenica del tempo ordinario, anno C: Salmo 146,7


Ruminare i Salmi - Salmo 146, (Vulgata / liturgia 145),7:

CEI (Il Signore) dà il pane agli affamati
NV (Dominus) dat escam esurientibus

Luca 16,19-21 C’era un uomo ricco, che indossava vestiti di porpora e di lino finissimo, e ogni giorno si dava a lauti banchetti. Un povero, di nome Lazzaro, stava alla sua porta, coperto di piaghe, bramoso di sfamarsi con quello che cadeva dalla tavola del ricco; ma erano i cani che venivano a leccare le sue piaghe

Tu, benedetta fra le donne,
benedici chi ti benedice:
al tuo seno benedetto
colui che dà il pane agli affamati
hai allattato

Benedicta tu in mulieribus
Benedic te benedicentibus,
Benedictis tuis uberibus,
Qui dat escam esurientibus,
Quem lactasti.
(Oratio devota ad dominum Iesum et b. Mariam matrem eius)

Ogni volta che, in vario modo, do "pane" a chi ha fame, nutro - come la Vergine Maria - Cristo in me; ed egli a sua volta si fa pane per la mia fame.


Nessun commento:

Posta un commento