domenica 31 marzo 2013

II Domenica di Pasqua, anno C: Salmo 118,1-4


Ruminare i Salmi - Salmo 118 (Vulgata/liturgia 117),1-4 (II Domenica di Pasqua, anno C)

כי לעולם חסדו
LXX: ὅτι εἰς τὸν αἰῶνα τὸ ἔλεος αὐτοῦ
CEI 1974: Eterna è la sua misericordia
CEI 2008: Il suo amore è per sempre
TILC: Eterno è il suo amore per noi
NV: quoniam in saeculum misericordia eius

Ap 1,18: Ero morto, ma ora vivo per sempre e ho le chiavi della morte e degli inferi.
Gv 20,31: questi segni sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.

La croce mi prova che l'amore di Dio per il suo popolo non arriva solo fino a un certo punto, non è a termine: è definitivo.
La risurrezione mi rivela che questo amore arriva fino agl'inferi e sconfigge la morte.
Mediante la fede nel Crocifisso Risorto accolgo questo amore fedele, che mi pone - per sempre - nella vita.

Mastica la Parola e assapora la Misericordia


Nessun commento:

Posta un commento